Vertice Crocetta-gruppo Pd Giunta e maggioranza più vicini


il 21 Maggio 2013 - 20:59 4.111

Summit all'Ars

Vertice Crocetta-gruppo Pd
Giunta e maggioranza più vicini

“In queste settimane – dice il capogruppo Pd, Baldo Gucciardi - era stata ribadita la necessità di armonizzare ulteriormente l’azione del governo con quella del Pd, che rappresenta il principale gruppo parlamentare di maggioranza".

PALERMO- Si è aperto nel pomeriggio all'Ars, un vertice tra il presidente della Regione, Rosario Crocetta ed i parlamentari del gruppo Pd. “Un incontro utile, un confronto schietto. Stiamo affrontando diversi temi, dalle prossime leggi da discutere all’Ars ai rapporti fra il Pd e il governo”, dice Baldo Gucciardi, capogruppo dei democratici.

La necessità di un maggiore confronto tra la maggioranza e il governo, e in particolare di un maggiore coinvolgimento del Partito democratico nella definizione della linea politica della giunta, era stata sottolineata a più riprese nei giorni scorsi da diversi esponenti del Pd. Pochi giorni fa c'era stato un vertice tra Crocetta, il segretario Giuseppe Lupo e il capogruppo Gucciardi, che si erano fatti vedere all'ultima conferenza stampa del governatore a Palazzo d'Orleans. Un vertice che è stato preludio dell'incontro di oggi, che dovrebbe segnare l'inizio di una sorta di fase due nei rapporti tra il governo e il principale partito di maggioranza. Proprio negli ultimi giorni si erano registrati alcuni attriti tra il Pd e il movimento di Crocetta, il Megafono, legati a dissapori locali che hanno portato i due soggetti politici a correre l'uno contro l'altro in alcuni dei Comuni chiamati al voto a giugno.

“In queste settimane – aggiunge Gucciardi - era stata ribadita la necessità di armonizzare ulteriormente l’azione del governo con quella del Pd, che rappresenta il principale gruppo parlamentare di maggioranza. Credo che incontri come quello di oggi servano a rendere più fluido e proficuo il rapporto fra governo e maggioranza, nell’interesse della Sicilia”.

Tra i prossimi temi da affrontare all'Ars c'è anche quello della legge sull'acqua pubblica, una battaglia che il Pd porta avanti da tempo. Il dibattito sul ddl si aprirà domani in commissione. Il gruppo del Pd ha rivendicato il suo ruolo da protagonista in Aula nell'approvazione di leggi importanti come quella sulla doppia preferenza di genere e sull'abolizione delle Province, fino alla Finanziaria. Nella riunione che si è protratta fino a tarda sera, si è convenuto sulla necessità di una prospettiva positiva di azioni sui temi del lavoro, del precariato, delle imprese e dell'utilizzo dei fondi extra regionali. Un confronto "franco, serrato e animato", lo definisce Fabrizio Ferrandelli. Non mancano, insomma, i momenti di tensione, ma, come scrive lo stesso deputato palermitano sul suo blog in tempo reale "c'è voglia di condivisione nel rispetto di tutti. Si è consapevoli che bisogna guardare all'orizzonte comune".

Al termine dell'incontro, quando mancava poco alla mezzanotte, si è convenuto di riaggiornarsi e di rivedersi periodicamente "per verificare e condividere il percorso".


il 21 Maggio 2013 - 20:59 4.111