Miccichè: "Alfano? Partita aperta" Ma è tempo di ferie


10 Agosto 2017 - 10:44 7.000

VERSO LE REGIONALI

Miccichè: "Alfano? Partita aperta"
Ma è tempo di ferie

Annunciando uno stop alle trattative, ha detto: "Gli esponenti siciliani di Ap stanno con noi".

ROMA-  "Alfano? È partita ancora aperta". Così Gianfranco Micciché, commissario di Forza Italia in Sicilia, al Giornale Radio Rai La sua operazione di riconciliazione tra Berlusconi e Alfano è fallita? "Speriamo ancora che Alfano possa venire con noi, non ha accordi con la sinistra ancora, questo glielo dico per certo. Tutti gli esponenti siciliani di Ap vogliono venire con noi, quindi la partita non è chiusa e io spero ancora di poterla vincere. Certo, se a ogni passo avanti che noi facciamo qualche nostro alleato ne fa uno indietro, le trattative diventano molto faticose".

Lei parla del veto di Fratelli d'Italia: "Io a livello siciliano avevo risolto tutto, problemi non ce n'erano. I problemi semmai li hanno i leader della coalizione di centrodestra a Roma, e su quelli io non posso fare nulla. Credo di essere riuscito a convincere Berlusconi, pensavo di esserci riuscito anche con la Meloni, ma mi sbagliavo. Però non è finita, continueremo a tentare fino all'ultimo secondo. Speriamo che la Meloni capisca quanto è importante vincere qui in Sicilia e che possa avere un atteggiamento più sereno".

Ma è tempo di ferie: "Abbiamo deciso un armistizio fino a Ferragosto" e l'incontro di domani con i vertici locali di Forza Italia per decidere la linea sulle alleanze "è stato spostato a dopo il 15 agosto", ha riferito Gianfranco Miccichè. Ci vuole tempo anche per capire da che parte va il leader di Alternativa popolare: "Ho parlato con i responsabili regionali, Castiglione e Cascio che mi hanno pregato di aspettare qualche giorno per ragionare e approfondire e quindi abbiamo deciso un blackout fino a dopo ferragosto". (ANSA).


10 Agosto 2017 - 10:44 7.000