Da Forza Italia ad assessore M5S Il cambio casacca di Cambiano


il 10 Ottobre 2017 - 13:19 21.117

La curiosità

Da Forza Italia ad assessore M5S
Il cambio casacca di Cambiano

Se vincerà Cancelleri sarà in giunta. Nonostante il suo passato “azzurro” e quegli sponsor.

PALERMO - La foto gira già sui social network. Ritrae l’allora commissario regionale di Forza Italia, Vincenzo Gibiino e il più “berlusconiano” politico di Agrigento, Riccardo Gallo Afflitto. Seduto con loro, uno degli assessori designati del Movimento cinque stelle: Angelo Cambiano.

Sindaco coraggioso, che ha sfidato gli abusivi nel Comune di Licata di cui è stato sindaco dal 2015, prima di essere sfiduciato dal Consiglio comunale, è stato indicato dal candidato alla presidenza Giancarlo Cancelleri come il futuro assessore agli Enti locali in caso di vittoria del Movimento cinque stelle alle prossime elezioni regionali.

Nel cerchietto l'ex sindaco di Licata Cambiano, alla sua sinistra l'ex commissario di Forza Italia Gibiino e il candidato alle regionali per Forza Italia Gallo Afflitto



Nel 2015, come detto, però Cambiano era l’uomo dei berlusconiani. Tra i primi a complimentarsi per la sua elezione, proprio Riccardo Gallo Afflitto – con lui nella foto - che sarà capogruppo in queste Regionali nel collegio di Agrigento nella lista di Forza Italia: “Il risultato elettorale di Licata – dichiarava due anni fa – premia l’impegno sul territorio del gruppo a fianco dei consiglieri eletti e del candidato sindaco vittorioso anche al ballottaggio, Angelo Cambiano”. In quel periodo, ricordano le cronache, Cambiano partecipava alle “conviviali” di Forza Italia, insieme agli amministratori della stessa area (geografica e politica), tra cui Silvio Cuffaro, primo cittadino di Raffadali e fratello dell’ex governatore. Del resto, tra le liste a sostegno di Cambiano, ne figurava una che portava la denominazione assai esplicita di “Forza Azzurri”.

Una esperienza amministrativa non improvvisa, quella di Cambiano, che fu nella consiliatura precedente, il vice del sindaco Angelo Balsamo, condannato un anno fa in primo grado per falsa testimonianza. Uno sponsor politico, raccontano in provincia di Agrigento, dello stesso Cambiano col quale poi il futuro assessore grillino romperà.

Insomma, un passato da “azzurro”, poi declinato anche nella versione “alfaniana”. “Siccome è del Pd ed è amico di Alfano, viene santificato” avrebbe infatti detto nel corso di una chat, stando a quanto riporta l’agenzia Adnkronos, il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio che poi preciserà, sempre all’agenzia: “Su di lui mi ero sbagliato”.

Fatto sta che agli occhi di Giancarlo Cancelleri, evidentemente, la storia di Cambiano non può essere paragonata a quella di altri aspiranti onorevoli: “Ci sono candidati – ha detto pochi giorni fa - che fino a ieri sostenevano Crocetta e il governo che lui stesso dice di disdegnare. Non solo impresentabili quindi (nelle sue liste) ma anche riciclati e saltimbanchi”.


il 10 Ottobre 2017 - 13:19 21.117