Sicilia e globalizzazione Il libro di Nino Alongi


21 Marzo 2018 - 17:13

La presentazione

Sicilia e globalizzazione
Il libro di Nino Alongi

Appuntamento a Palazzo delle Aquile il 23 marzo alle 18.

PALERMO- "La Sicilia nel mondo globalizzato (i tiranni e gli eroi viaggio nella memoria: 1943 – 2013)” è il titolo dell'ultimo libro di Nino Alongi, pubblicato postumo dalla casa editrice Rubettino, che verrà presentato venerdì 23 marzo, alle 18, nell'aula consiliare di Palazzo delle Aquile.

Il volume condensa, tra passione e sguardo critico, il compendio di una storia della Sicilia e dell’Italia, dal 1943 – data dello sbarco degli Alleati nell’Isola – al 2013. Una vicenda complessa, di vittorie e più spesso di sconfitte, che offre un filo rosso per descrivere i fatti che si sono succeduti dal secondo dopoguerra ai giorni nostri. Nel volume risalta chiarissimo il conflitto tra uomini e donne di intelletto e impegno e la controrivoluzione del potere, con una fisionomia diversa di volta in volta: una sorta di contrasto perenne tra buona volontà e cinismo, che descrive il carattere dell'identità siciliana, attraverso le sue manifestazioni.

Un tema carissimo a Nino Alongi, professore di filosofia, scrittore, intellettuale, che fu tra le figure in primo piano di una stagione di strenue lotte civili. Testimone del profondo travaglio del mondo cattolico post conciliale e delle ACLI, fu tra i protagonisti della 'Primavera' di Palermo, consigliere comunale e tra i fondatori del movimento 'Una città per l'uomo'. I lavori, moderati da Pino Toro, presidente di Ail (Associazione per la lotta alle leucemie) di Palermo. Vedranno come relatori il sindaco Leoluca Orlando, il giornalista Salvatore Butera, il padre redentorista e direttore di 'Segno' Nino Fasullo, il professore Antonio La Spina, docente di sociologia alla Luiss.

 


21 Marzo 2018 - 17:13