Siracusa, la mossa dei centristi Passo indietro aspettando Cutrufo


il 12 Aprile 2018 - 17:13

Amministrative

Siracusa, la mossa dei centristi
Passo indietro aspettando Cutrufo

Nota congiunta di Vinciullo (nella foto), Milazzo e De Simone.

PALERMO – Novità nella corsa per le amministrative di Siracusa. Vincenzo Vinciullo, Massimo Milazzo e Damiano De Simone firmano un comunicato congiunto in cui si dicono pronti a un passo indietro “per amore della città”. L'obiettivo dichiarato è quello di una “soluzione unitaria”. E la prospettiva, non messa nero su bianco nella nota, potrebbe essere quella di una possibile convergenza civica sul nome di Gaetano Cutrufo,presidente del Siracusa calcio, che però era dato in avvicinamento a Paolo Ezechia Reale, candidato di Forza Italia. Cutrufo era stato candidato alle Regionali con Alternativa popolare, raccogliendo più di seimila preferenze. Quattro giorni fa la sua lista Amo Siracusa aveva appoggiato la candidatura di Reale. Si attendono ora le mosse di Cutrufo.

Intanto, il centrosinistra resta diviso. Da una parte il sindaco uscente Giancarlo Garozzo, dall'altra quel pezzo di partito che non intende sostenerlo e che ha ormai puntato su Fabio Moschella, per la cui candidatura ora manca solo l'ufficialità. È già in campo da un pezzo la candidata dei 5 Stelle, Silvia Russoniello, 43 anni, che ha come big sponsor il deputato regionale Stefano Zito. A destra, Fabio Granata corre con una candidatura civica, mentre Forza Italia sembra ormai compattarsi su Reale, malgrado le crepe interne al partito siracusano che si sono fatte vedere anche all'Ars.

Aggiornamento 19:00 La risposta di Cutrufo arriva in una nota: 
"Sono pronto a condividere un percorso unitario per il bene della città di Siracusa, così come hanno dichiarato Milazzo, De Simone e Vinciullo. Nello stesso tempo, ritengo necessaria la ricerca di soluzioni quanto più condivise possibili per il bene della Nostra Gente".


 


il 12 Aprile 2018 - 17:13