Violento nubifragio su Palermo Allagamenti e disagi in città


il 16 Aprile 2018 - 07:53

INCIDENTI E DANNI

Violento nubifragio su Palermo
Allagamenti e disagi in città

Più di sessanta interventi nella notte. Muro crollato all'Albergheria, allagato il pronto soccorso.

PALERMO - Da via Messina Marine a via Ugo La Malfa, via Imera, via Giafar, via Mondello, via Trabucco, Pallavicino e fino a piazza Indipendenza. Più di sessanta gli interventi effettuati stanotte dai vigili del fuoco per far fronte agli allagamenti che si sono verificati da un capo all'altro della città. Il centralino del comando provinciale ha continuato a squillare fino a tarda notte per le richieste dei cittadini, molti dei quali rimasti con l'auto in panne e bloccati in strada, specie nei sottopassi di viale Regione Siciliana.

Un nubifragio che ha colto ancora una volta la città di sorpresa, con danni e disagi anche nel centro storico: all'Albergheria, in seguito alla pioggia battente ha infatti ceduto un muro, l'area è stata messa in sicurezza dai vigili del fuoco, non si sono per fortuna registrati feriti. Una delle aree più critiche, quella vicino all'ospedale Buccheri La Ferla. L'acqua ha raggiunto velocemente il mezzo metro e, nelle vie limitrofe, si sono verificati due incidente stradali. Corso Re Ruggero, la strada che conduce da corso Tukory a via Ernesto Basile, è stato ieri sera momentaneamente chiuso dalla polizia municipale per questioni di sicurezza.

I vigili del fuoco sono ancora a lavoro per liberare alcuni magazzini e box dall'acqua. Allagamenti anche nel nuovo pronto soccorso dell'ospedale Civico (clicca qui per vedere foto e video) e nel reparto al seminterrato di Radiologia. Ciò ha provocato inevitabili conseguenze per i mezzi di soccorso, la quale entrata ed uscita è diventata difficoltosa. Interventi pure in provincia, da Villabate a Bagheria, da Capaci a Partinico. E in una Palermo che affronta da giorni una seria emergenza rifiuti, la pioggia ha trascinato decine di sacchetti galleggianti in giro per la città. Un automobilista ha documentato quanto è successo.

> GUARDA IL VIDEO


il 16 Aprile 2018 - 07:53