La street art conquista Palermo Un murales nel quartiere Sperone


14 Giugno 2018 - 11:36

CAPITALE DELLA CULTURA

La street art conquista Palermo
Un murales nel quartiere Sperone

tellas al lavoro sulla parente davanti all'Ecomuseo del Mare.

PALERMO - Un murales per la città, sarà concluso sabato 16 giugno nell’ambito di Palermo Capitale della Cultura 2018, sede della biennale d’arte contemporanea Manifesta 12, in occasione dell’evento MEI giovani organizzato per la Festa della Musica. L’opera di Street Art ideata da Tellas, che sarà realizzata a partire da lunedì 10 giugno, sulla parete di fronte all’Ecomuseo del Mare, nel complesso di case popolari tra via G. Bennici e via M. Adorno, si chiamerà “Terra e Mare” e sarà un'opera doppia che dialogherà con due città, Palermo e Faenza, come un ponte attraverso i 1256 km di distanza che unirà il centro storico della città romagnola e la periferia del capoluogo siciliano, con un unico obiettivo: riqualificare aree dimenticate della città. Il progetto palermitano sarà arricchito dalla messa in dimora di nuove piante all’interno dell’area verde sottostante al murales. L’iniziativa è stata inserita anche nel programma di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018. Inoltre si è riusciti a portarlo avanti esclusivamente grazie agli sponsor privati e ad un’iniziativa di crowdfunding (https://www.planbee.bz/it/project/urban-art-contest).

Tra le persone che hanno dato vita alla connessione tra la Sicilia e la Romagna anche Danilo Alongi, titolare del B&B Stupor Mundi:”La collaborazione Palermo - Faenza nasce dall'amicizia pluriennale con Gianmaria del Distretto A, insieme abbiamo deciso di mettere in connessione le due città con la collaborazione di Skip La Comune certi che l'arte in generale, ma soprattutto la Street Art, per la sua accessibilità, può e deve essere il giusto mezzo per la valorizzazione degli spazi urbani ed in particolare delle periferie”. Gli fa da eco Skip, presidente di Punta Comune: “Per noi riqualificare le periferie non è un gesto legato solamente all’aspetto architettonico della città - spiega - ma è un’azione che parte dall’arte per raggiungere la società e la vita delle persone che vivono in queste aree urbane. - Continua - Questo è solo il primo passo di una serie di collaborazioni con Faenza e altre realtà, per formare un ponte, non solo virtuale, fatto di scambi culturali”. Contento l’Assessore alla Cultura di Palermo Andrea Cusumano: “Un'arte giovane per riqualificare. Grazie a Skip La Comune e Distretto A, lo spazio del complesso di case popolari tra via G. Bennici e via M. Adorno, ospiterà dal 16 giugno il murales che ha vinto l'Urban Contest 2018 - ha detto l'assessore alla Cultura del Comune di Palermo, Andrea Cusumano -. Siamo felici di accogliere un'opera che stringe un rapporto tra Palermo, capitale italiana di cultura, e Faenza, città che per prima ospita l'opera di Tellas".


14 Giugno 2018 - 11:36