Palermo e i diritti dei disabili "Sia capitale dell'accessibilità"


12 Luglio 2018 - 15:16

La richiesta di Anffas

Palermo e i diritti dei disabili
"Sia capitale dell'accessibilità"

Il presidente Costanza: "Si ratifichi la Convezione Onu".

PALERMO - È stato presentato a Palazzo delle Aquile “l’organismo territoriale per la promozione dei diritti delle persone con disabilità del Comune di Palermo”. L’organismo, composto dalla gran parte delle organizzazioni delle persone con disabilità di Palermo e provincia, ha lavorato in questi mesi in stretta sinergia con l’Amministrazione, allo scopo di portare la voce e il punto di vista delle Persone con Disabilita all’interno delle Istituzioni della città.

Anffas Palermo, Associazione Nazionale di Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale esprime apprezzamento per quanto fatto fino ad ora e ringrazia l’Amministrazione comunale, il Sindaco Orlando, l’assessore Mattina e i loro tecnici per la collaborazione messa in campo. Anffas ringrazia anche tutte le organizzazioni che hanno collaborato e che hanno condiviso il principio che “oggi più che mai è necessario il lavoro di rete nell’interesse esclusivo delle Persone con Disabilità, dei loro genitori e familiari”.

Nei lavori di questi mesi, Anffas ha operato costantemente per portare alla luce di tutti, nessuno escluso, il modello di disabilità fondato sul rispetto dei diritti umani e sulla qualità della vita che supera il modello medico-sanitario che ha visto fin qui identificare, e spesso confondere, la Persona con Disabilità con la sua patologia. Ogni persona con disabilità è, appunto, persona con i propri bisogni, desideri e aspettative, che non possono non essere rilevati se non mediante lo strumento del progetto individuale, ai sensi e per gli effetti del art. 14 della legge 328 del 2000, che nonostante gli anni di ritardo deve partire senza se senza ma.

Anffas è contraria a qualsivoglia di programmazione e intervento che non tenga conto di questo. Le persone con disabilità non possono e non devono più aspettare.

“Anffas – spiega Antonio Costanza, presidente di Anffas Palermo – ritiene che la giornata di oggi rappresenti un passo importante per la tutela dei diritti delle persone tutte, e auspica che Palermo, nel 2017 capitale dei giovani, e nel 2018 capitale della cultura, possa presto diventare capitale italiana dell’accessibilità e dei diritti. Alla luce di quanto sopra detto, Anffas Palermo ha chiesto, in sinergia con le altre associazioni, che il Consiglio comunale di Palermo ratifichi la Convezione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità nel minor tempo possibile”.

“Questa Convenzione – prosegue Antonio Costanza – che ricordiamo essere legge dello Stato italiano, dà il via a un cambiamento di carattere culturale attraverso il quale le persone con disabilità non vengono più considerate oggetto di assistenza ma a tutti gli effetti soggetti portatori di diritto. La ratifica, pertanto, costituirebbe non solo, quindi, un atto simbolico ma un gesto concreto in grado di segnare la svolta culturale che il movimento delle persone con disabilità chiede da tempo e a gran voce”.

Anffas Palermo raccomanda a tutte le istituzioni competenti di garantire alle persone con disabilità, in occasione dell’inizio dell’anno scolastico 2018/1019, i servizi di assistenza igienico personale, i servizi di assistenza all’autonomia e comunicazione e il servizio trasporto fin dal primo giorno di scuola. È indispensabile e urgente che le istituzioni preposte si adoperino insieme per scongiurare i rischi di disservizi, come avvenuto negli anni passati


12 Luglio 2018 - 15:16