Palermo, al via i cantieri servizi Ecco come partecipare al bando


il 06 Agosto 2018 - 20:36

Lavoro

Palermo, al via i cantieri servizi
Ecco come partecipare al bando

Domande online entro il 4 settembre

PALERMO - Si sono aperte oggi, a mezzogiorno, le candidature per i cantieri di servizi del Comune di Palermo. Si tratta dei meglio conosciuti “cantieri lavoro” finanziati dalla Regione, rivolti a chi non ha un lavoro o versa in condizioni disagiate e che dovrebbero implementare i servizi offerti dagli enti locali.

Palazzo delle Aquile ha così indetto una selezione per la creazione di una graduatoria che servirà a selezionare chi potrà partecipare ai cantieri, che prevedono lavori per tre mesi soprattutto nel settore del Verde, affiancando il personale comunale. I cantieri dureranno 90 giorni, per un totale di 80 ore al mese (anche se saranno pagate solo quelle realmente effettuate) e, una volta partiti, Palazzo delle Aquile attingerà dalla graduatoria.

Ma quanti sono i posti a disposizione? In realtà non si sa ancora, quel che è certo è che al capoluogo andranno poco più di quattro milioni di euro. Ricevute le domande e soprattutto i soldi, il Comune costituirà i gruppi e potrà così decidere quanti soggetti includere e con quale compenso, che sarà parametrato anche al reddito. Nel 2014, per esempio, arrivarono circa 20 mila domande ma, dal momento che la Regione non fece mai arrivare i soldi ai comuni, i cantieri restarono lettera morta.

CHI PUO’ PARTECIPARE Può partecipare al bando chi ha tra i 18 e i 66 anni e sette mesi di età non compiuti, ha presentato la dichiarazione di disponibilità e sottoscritto il patto di servizio al centro per l’impiego. Bisogna inoltre essere residenti a Palermo da almeno sei mesi e avere un reddito non superiore a 453 eur al mese, che corrispondono all’assegno sociale 2018 per chi vive da solo. Tutti i componenti del nucleo familiare non devono avere un patrimonio mobiliare ( titoli di stato, azioni, obbligazioni, quote di fondi comuni di investimento e depositi bancari,) o immobiliare, a eccezione della prima casa. Non fanno parte del reddito i contributi per i libri di scuola, l’indennità di accompagnamento, assegni familiari e di maternità, contributo all’affitto.

COME SI PARTECIPA E’ necessario compilare una domanda on line entro mezzogiorno del prossimo 4 settembre, andando sul sito del comune di Palermo o rivolgendosi a Caf e Patronati. Va allegato alla domanda un documento di identità valido, pena l’esclusione.

ASSEGNAZIONE DEI POSTI I 50% dei posti sarà destinata a chi ha tra i 18 e i 36 anni; il 20% a chi ha tra i 37 e i 50 anni, il 5% a disabili e il 5% a immigrati con regolare permesso di soggiorno.

CLICCA PER LA DOMANDA

 


il 06 Agosto 2018 - 20:36