Restaurata una statua del '700 L'iniziativa del Rotary Club


14 Settembre 2018 - 15:05

Palermo

Restaurata una statua del '700
L'iniziativa del Rotary Club

Il San Gaetano di Thiene, a Brancaccio.

PALERMO  - Torna integra la statua di San Gaetano di Thiene, nella piazzola dell’omonima chiesa palermitana di Brancaccio, dopo anni di incuria e atti vandalici. Da tempo priva delle dita della mano destra, un intervento di restauro ha ripristinato lo stato di salute dell’opera realizzata da Giacomo Pennino nel 1730 su commissione dei Padri Teatini.

L’iniziativa è del Rotary Club Palermo-Est, dell’allora presidente Agostino Contorno e del suo direttivo, con la supervisione della Sovrintendenza ai Beni Culturali di Palermo. Il San Gaetano di Pennino è sfortunato ma resiliente: dopo la realizzazione e l’originaria collocazione in via dell’Università, nel 1867 il Comune di Palermo aveva pensato di disfarsene in quanto recava intralcio al traffico delle carrozze. Ma in seguito a un breve stallo presso il Museo Nazionale il San Gaetano ha rivisto la luce, e negli ultimi anni dell’Ottocento la statua è stata installata nel luogo in cui ancora oggi si trova. Anche l’edificio alle spalle del San Gaetano ha una storia: prima fatiscente e oggi anch’esso recuperato, è uno degli antichi mulini per il sale che punteggiavano la “Conca d’Oro”.


14 Settembre 2018 - 15:05