La lite per il parcheggio, il pugno Muore dopo un mese di agonia


il 11 Ottobre 2018 - 11:19

PALERMO

La lite per il parcheggio, il pugno
Muore dopo un mese di agonia

Salvo Terrasi, 53 anni, si è spento a Villa Sofia. Ad aggredirlo fu un 20enne.

PALERMO - Era in coma da quasi un mese, ricoverato all'ospedale di Villa Sofia. Dopo una lunga agonia si sono spente le speranze per Salvo Terrasi, 53enne di Caccamo, in provincia di Palermo: era rimasto gravemente ferito in seguito ad un lite per un parcheggio.

La violenza era esplosa sul lungomare di Campofelice di Roccella, nelle vicinanze di un pub che Terrasi frequentava spesso. In base a quanto ricostruito dai carabinieri di Cefalù, l'uomo sarebbe stato aggredito dopo aver parcheggiato la sua motocicletta in un posto ritenuto "riservato" da un giovane, con il quale era prima nata una lite verbale.

Una volta lanciato l'allarme, Terrasi era stato trasportato d'urgenza all'ospedale San Raffaele Giglio di Cefalù, poi a Villa Sofia ed era stato ricoverato in Neurorianimazione. Nonostante i tentativi dei medici di salvarlo, le sue condizioni sono peggiorate e, infine, precipitate per le conseguenze di un gravissimo trauma cranico-facciale.

Aveva battuto violentemente la testa dopo essere stato colpito al volto e spintonato, le ferite interne si sono rivelate fatali. I carabinieri avevano già rintracciato l'aggressore, un ventenne che è stato inizialmente denunciato e la quale posizione si aggraverà dopo la morte di Terrasi. Sul corpo del 53enne la procura ha disposto l'autopsia.


il 11 Ottobre 2018 - 11:19