L'odissea della Palermo-Agrigento Lettera dell'Asael a Regione e Anas


13 Dicembre 2018 - 08:34

La Statale disseminata di cantieri

L'odissea della Palermo-Agrigento
Lettera dell'Asael a Regione e Anas

Il presidente dell'associazione Cocchiara: "Troppi disagi, ci dicano la verità sui lavori in corso"

PALERMO – L'Asael, associazione che riunisce gli amministratori locali siciliani, chiede a Regione e ad Anas rassicurazioni in merito al prosieguo dei cantieri per l'ammodernamento della strada statale Palermo-Agrigento. La richiesta è contenuta in una lettera inviata dal presidente dell'Asael, Matteo Cocchiara, al governatore Nello Musumeci, agli assessori alle Infrastrutture e alle Autonomie locali, Marco Falcone e Bernadette Grasso, oltre che alla direzione regionale Anas e, per conoscenza, al ministro per le Infrastrutture Danilo Toninelli.
"Nel tratto compreso tra il bivio Bolognetta e il bivio Manganaro la strada è carente e toruosa a causa dei lavori di ammodernamento e messa in sicurezza - afferma Cocchiara -. A questi disagi per i numerosi pendolari ora si aggiungono le notizie di stampa che evidenzierebbero lo stato di crisi della Cmc, intestataria delle commese, che potrebbe compromettere la ripresa degli interventi e il completamento dei lavori". In questo drammatico scenario gli amministratori dei comuni interessati dai cantieri (Baucina, Ciminna, Ventimiglia di Sicilia, Villafrati, Godrano, Cefalà Diana, Vicari, Lercara Friddi, Castronovo di Sicilia, Mezzojuso, Campofelice di Fitalia, Alia e Roccapalumba) chiedono 'notizie-verità' sulla definizione dei lavori.


13 Dicembre 2018 - 08:34