Finanziaria, nessun passo avanti Senza Collegato non si procede


il 11 Gennaio 2019 - 14:27

PALAZZO DEI NORMANNI

Finanziaria, nessun passo avanti
Senza Collegato non si procede

Pd e M5s attaccano il governo regionale in Aula. L'assessore Armao: "Ok domenica in giunta"

PALERMO - All'Assemblea regionale siciliana la finanziaria resta al palo. L’aula convocata stamattina per incardinare il disegno di legge di stabilità e di bilancio è stata rinviata a martedì, giorno in cui è prevista una seduta e una conferenza dei capigruppo e in cui potrebbe iniziare a muoversi qualcosa dopo la falsa partenza di oggi.

A fare impantanare la macchina di Palazzo dei Normanni e a fare saltare la road map fissata dal Consiglio di Presidenza ci sarebbe più di un motivo. Anzitutto il
gran numero di emendamenti che sono stati approvati dalle commissioni parlamentari di merito, circa 540; una mole ampissima non solo nel numero ma anche nel valore finanziario, tanto da bloccare il lavoro della commissione Bilancio. Così la seconda Commissione non ha ancora potuto approfondire i documenti finanziari.

Poi ci sarebbe un'ulteriore questione. Le forze parlamentari hanno chiesto al governo che presenti il ddl collegato alla finanziaria prima che questa sia discussa. Per Riccardo Savona, presidente della seconda Commissione dell'Ars "la maggior parte delle proposte di modifica potrebbe confluire proprio nel collegato" mentre la discussione della finanziaria potrebbe iniziare già nei prossimi giorni. Tutto questo, però, a patto che la finanziaria stabilisca l'ammontare delle risorse per entrambi i documenti contabili. Un cortocircuito che può essere risolto solo con la presentazione del ddl da parte del governo.

La discussione è partita con l’assenza dei rappresentanti della giunta in aula subito stigmatizzata da Pd e M5s che hanno chiesto la convocazione dei capigruppo per capire come andare avanti sulla manovra finanziaria. "Siamo in una condizione di stallo, di palude", ha detto prendendo la parola in aula il capogruppo dem Giuseppe LupoAnche il dem Antonello Cracolici ha accusato l’esecutivo regionale: “È uno scenario che avevamo già previsto. E pensare il governo non voleva approvare l’esercizio provvisorio”. "In commissione bilancio siamo ancora alla discussione generale, la maggioranza aspetta il collegato per fare il proprio banchetto, serve una nuova road map o il governo proceda alla proroga dell'esercizio provvisorio perché siamo in ritardo", ha aggiunto il capogruppo del M5s, Francesco Cappello

Nel frattempo però è arrivato in aula l’assessore all’Economia Gaetano Armao che si è impegnato a presentare il ddl collegato lunedì prossimo, dopo l’approvazione in giunta che dovrebbe avvenire domenica. Di fronte alle critiche Armao ha pure spiegato il motivo che avrebbe causato il ritardo. “Il collegato - ha detto - è all’esame della giunta da un mese ma ha subito un ritardo perché con la commissione Bilancio c’era un accordo per permettere di reperire nel ddl stralcio anche eventuali proposte di modifica avanzate nel corso della discussione generale".


il 11 Gennaio 2019 - 14:27