Scuola, Romano su Bussetti: "Parla sulla base di pregiudizi"


10 Febbraio 2019 - 16:40

LA POLEMICA

Scuola, Romano su Bussetti:
"Parla sulla base di pregiudizi"

Il responsabile Eurispes per il Dipartimento Mezzogiorno replica alle dichiarazioni del ministro.

PALERMO - "Le parole pronunciate dal ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti, durante la sua visita a Caivano, su un presunto scarso impegno del mondo della scuola, dei docenti, del personale parascolastico e degli studenti del Sud del Paese, oltre a suonare inopportune perché divisive e irrispettose nei confronti di un intero settore notoriamente conosciuto e apprezzato per preparazione e spirito di abnegazione, sono dovute ad un pregiudizio, frutto di una dilagante e preoccupante insensibilità e ignoranza sulla reale situazione che oggi vive la scuola in regioni come la Sicilia, la Campania, la Sardegna, la Calabria, alle prese con difficoltà strutturali, organizzative e sociali, in contesti a dir poco problematici". Lo dice Saverio Romano, responsabile Eurispes Dipartimento Mezzogiorno.

"Secondo il ministro ciò che manca al comparto scolastico nel Mezzogiorno non sarebbero le risorse per investimenti ma 'l'impegno, il sacrificio, il lavoro' - aggiunge - Nulla di più lontano dalla realtà! La situazione scolastica dei ragazzi al Sud rientra a pieno titolo nella più ampia e irrisolta questione meridionale ed è figlia di un approccio mentale e culturale che produce lacerazioni e disuguaglianze tra le parti del Paese".


10 Febbraio 2019 - 16:40