Incendi, rabbia Musumeci "C'è una mano criminale"


10 Luglio 2019 - 19:51

Parla il governatore

Incendi, rabbia Musumeci
"C'è una mano criminale"

Ancora 22 i roghi attivi nell'Isola: "Siamo in emergenza"

PALERMO - "Siamo da alcune ore in Sicilia in una condizione di emergenza incendi. A determinarla non è solo l'eccezionale ondata di caldo ma con molta probabilità anche una criminale attività dolosa che nulla avrebbe a che vedere con la nota logica dei pascoli. Almeno questo ci riferiscono i nostri operatori mobilitati sul fronte del fuoco". Lo dichiara in una nota il presidente della Sicilia Nello Musumeci, aggiungendo che "in atto sono ben ventidue gli incendi attivi sull'Isola, di cui due gravissimi, che impegnano tutti i mezzi regionali della Protezione civile e del Corpo Forestale quelli dei Vigili del fuoco e la metà dei Canadair in dotazione allo Stato. A tutti va il mio plauso per la dedizione che stanno dimostrando". "Sono in contatto con ministero dell'Interno e sottosegretario Candiani per le intese sul da farsi.Sullo sfondo di questa grave emergenza si evidenzia,lasciatemelo dire, la disarmante, carente attività preventiva di molti Comuni e privati nel predisporre per tempo come legge impone i viali tagliafuoco in aree agricole o incolte. L'amara verità è che serve una nuova coscienza civica capace di coinvolgere tutti e far sentire ognuno responsabile dell'ambiente".

(ANSA).

 


10 Luglio 2019 - 19:51